top of page

Kenya

Kenya: Tsavo est e Watamu.

ll Kenya si trova sulla costa orientale dell’Africa ed è attraversato dall’Equatore che ne determina il clima ed è è un gioiello affacciato sull'Oceano Indiano.

Il mare è spettacolare e trascorrere qui le tue vacanze significa godere di spiagge incontaminate, savane piene di animali selvatici dove fare meravigliosi safari fotografici, ammirare la maestosità del paesaggio e della natura aspra e selvaggia tra rilievi montuosi, montagne innevate e pianure aride.


Tra le bellezze naturali sono rinomate la Riserva Masai Mara, famosa per le annuali migrazioni di gnu, e il Parco Nazionale Amboseli, da dove si può ammirare il monte della Tanzania, il Kilimangiaro, e l’imperdibile Parco Nazionale dello Tsavo. Questo parco è diviso in due parti, quella est e quella ovest, che insieme raggiungono un’estensione di oltre 23mila chilometri quadrati. E' il più ampio del Paese, che da solo racchiude un terzo della aree protette della nazione. Questo ultimo parco è il più vicino alla costa e solo un terzo della sua superficie è accessibile ai visitatori, la restante porzione di territorio orientale (Tsavo Est) è interdetta ai turisti e destinata alla ricerca scientifica e, ovviamente, alla tutela integrale del patrimonio naturalistico.


Numerosissime sono le specie endemiche che è possibile osservare nella riserva, spesso anche da vicino.

Particolarmente ambiti sono i famosi “Big Five”: elefante, leone, leopardo, rinoceronte, bufalo ma non mancano: giraffe, zebre, ghepardi, bufali, sciacalli, ippopotami, babbuini gialli, impala, ecc. oltre ai coccodrilli sulla riva del fiume Galana che attraversa la savana e una vastissima varietà di avifauna.


Lungo il llitorale del Kenya si snodano infinite spiagge bianche, un susseguirsi di baie incantevoli dove le tartarughe marine depongono le uova. Qui tutto parla di natura e di gentilezza, non è un caso se “Watamu” tradotto dallo swahili, la lingua locale, significa “gente dolce”. Al suo interno, la bella spiaggia protetta di Turtle Bay, la più nota di Watamu per le nidificazioni di tartarughe marine, affacciata sul litorale di Garoda. Un’altra zona da non perdere nel parco è Mida Creek, un vero e proprio ginepraio di canali navigabili, dove destreggiarsi (in compagnia di una guida esperta) tra le mangrovie, habitat di tantissime specie volatili e acquatiche, soprattutto granchi, gamberi e ostriche.

Gallery

bottom of page